Le fritture con olio extravergine

martedì 16 giugno 2015

friggere con l'olio extravergine di oliva

L’olio di oliva è ottimo non solo consumato a crudo ma anche per ottenere sane fritture; esso infatti è l’olio vegetale con il più alto punto di fumo (180 °C) e ciò significa che sopporta meglio le alte temperature senza rilasciare perossidi e polimeri dannosi al fegato, ai reni, allo stomaco e all’apparato cardiovascolare. Inoltre, la presenza di antiossidanti fenolici protegge l’olio stesso da reazioni ossidative durante la frittura. La maggiore sensazione di pesantezza è unicamente dovuta alla maggiore “untuosità” dell’olio di oliva. Tale inconveniente si può ridurre assorbendo bene l’olio dai cibi fritti.

Lascia un commento