La cultivar predominante utilizzata nella produzione dell'olio di Colletorto è l'Oliva Nera di Colletorto (80% delle olive molite), una delle varietà locali che insieme alle altre due (Rumignana e Peranzana) crescono in condizioni ottimali con il microclima che si rinviene in queste zone.  Ciò determina una qualità che solo l'olio di Colletorto può vantare.
Una tipicità esclusiva per un olio extravergine che esiste solo qui, nell'agro di Colletorto.

Da una ricerca sulle caratteristiche strutturali e produttive dell’olivicoltura nella Regione Molise, condotta dal 2006 al 2009 dall’Università degli studi del Molise è risultato che fra le 18 cultivar autoctone molisane, l'Oliva Nera di Colletorto è la varietà che rispetto alle altre ha la maggiore resistenza agli attacchi della mosca olearia. Di conseguenza essendo una agricoltura che nei secoli si è sviluppata nel rispetto degli equilibri biogeochimici del territorio, con la sola lotta integra si riesce a ridurre drasticamente l’uso di pesticidi, fitofarmaci e prodotti chimici di sintesi. Inoltre sempre dalla stessa ricerca è risultato che l’olio prodotto dall’Oliva Nera di Colletorto ha una notevole resistenza all’ossidazione e riesce a conservare le qualità analitiche e organolettiche integre nel tempo; questo chiaramente solo se la raccolta, la molitura e la conservazione viene fatta seguendo le buone e corrette pratiche di lavorazione.

Oliva nera di Colletorto
Oliva nera di Colletorto
Oliva nera di Colletorto
Oliva nera di Colletorto
Oliva nera di Colletorto
Oliva nera di Colletorto
Oliva Peranzana
Oliva Peranzana
Oliva Peranzana
Oliva Rumignana
Oliva Rumignana
Oliva Rumignana